New Image Reveals Earth’s Enchanting Airglow Phenomenon

La nuova immagine rivela l’affascinante fenomeno dell’airglow della Terra

Una spettacolare meraviglia appare nelle ultime immagini catturate dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Mentre la stazione orbitava sopra l’Oceano Pacifico, a nordest della Papua Nuova Guinea, un notevole bagliore dorato illuminava l’orizzonte terrestre. Questo fenomeno etereo, conosciuto come airglow, si verifica quando la luce solare interagisce con le particelle presenti nell’atmosfera del nostro pianeta.

L’airglow si sviluppa dall’interazione tra la luce solare e vari atomi e molecole come azoto, ossigeno, sodio e ozono. Queste particelle vengono eccitate dalla radiazione ultravioletta ed emettono luce quando collidono tra di loro. Meglio osservabile di notte, la recente fotografia è stata scattata con lunga esposizione, garantendo una vivida rappresentazione della Terra e dello sfondo stellato.

La ISS si muove attraverso lo spazio a una velocità incredibile di 8 chilometri al secondo, completando un’orbita intorno al nostro pianeta ogni 90 minuti. Durante questo periodo, la stazione attraversa 16 albe e tramonti, vivendo periodi alternati di luce solare e oscurità in ogni rivoluzione. È stato durante uno di questi cicli che è stata catturata l’atmosfera dorata dell’airglow.

Oltre all’incantevole fenomeno atmosferico, l’immagine mostra anche formazioni di nuvole bianche e sottili sulla vastità blu del Pacifico. Accanto a questi elementi naturali, appaiono anche alcuni moduli della ISS stessa. In particolare, il modulo di attracco Prichal e il modulo di laboratorio multifunzionale Nauka, entrambi appartenenti all’agenzia spaziale russa Roscosmos, sono visibili.

Il modulo Prichal, visibile sul lato sinistro dell’immagine, è fissato al Nauka e offre cinque portelli di attracco per diverse navicelle russe e facilita il trasferimento di carburante. Il Nauka, giunto alla ISS nel luglio 2021, funge da laboratorio principale per il segmento russo della stazione. Il modulo Prichal si è unito poco dopo, nel novembre 2021.

Questa stupefacente fotografia mette in mostra la straordinaria bellezza che risiede al di là dei confini del nostro pianeta. Osservare la Terra dal punto di vista unico della ISS ci ricorda i misteri affascinanti che attendono di essere esplorati nell’ampia distesa dell’universo.

Domande frequenti (FAQ) sul fenomeno dell’airglow catturato dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

1. Cos’è l’airglow?
L’airglow è un fenomeno etereo che si verifica quando la luce solare interagisce con le particelle presenti nell’atmosfera terrestre. Si verifica dall’interazione tra la luce solare e atomi e molecole come azoto, ossigeno, sodio e ozono. Le particelle vengono eccitate dalla radiazione ultravioletta ed emettono luce quando collidono tra di loro.

2. Come è stata catturata l’ultima fotografia dell’airglow?
L’ultima fotografia dell’airglow è stata scattata dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) mentre orbitava sopra l’Oceano Pacifico, a nordest della Papua Nuova Guinea. La ISS si muove a una velocità di 8 chilometri al secondo, completando un’orbita intorno alla Terra ogni 90 minuti. Durante questo periodo, la stazione sperimenta periodi alternati di luce solare e oscurità e cattura immagini durante uno di questi cicli.

3. Quando è meglio osservare l’airglow?
L’airglow è meglio osservabile di notte, quando il cielo è scuro. L’ultima fotografia è stata scattata con lunga esposizione, garantendo una vivida rappresentazione della Terra e dello sfondo stellato.

4. Cosa mostra l’immagine catturata dalla ISS?
Oltre al fenomeno dell’airglow, l’immagine mostra formazioni di nuvole bianche e sottili sulla vastità blu dell’Oceano Pacifico. Mostra anche alcuni moduli della ISS, tra cui il modulo di attracco Prichal e il modulo di laboratorio multifunzionale Nauka, entrambi appartenenti all’agenzia spaziale russa Roscosmos.

5. Qual è il ruolo dei moduli Prichal e Nauka?
Il modulo di attracco Prichal, visibile sul lato sinistro dell’immagine, è collegato al modulo Nauka. Fornisce cinque portelli di attracco per diverse navicelle russe e facilita il trasferimento di carburante. Il modulo Nauka, giunto alla ISS nel luglio 2021, funge da laboratorio principale per il segmento russo della stazione. Il modulo Prichal si è unito poco dopo, nel novembre 2021.

Termini chiave e gergo:
– Airglow: Un fenomeno che si verifica quando la luce solare interagisce con le particelle presenti nell’atmosfera terrestre, con conseguente emissione di luce.
– ISS: Stazione Spaziale Internazionale, una stazione spaziale abitabile che orbita intorno alla Terra e serve come piattaforma per la ricerca scientifica e la cooperazione internazionale.
– Radiazione ultravioletta: Radiazione elettromagnetica con una lunghezza d’onda più corta rispetto alla luce visibile, ma più lunga rispetto ai raggi X, responsabile principalmente delle scottature solari.

Link correlati:
– NASA – Stazione Spaziale Internazionale
– Wikipedia – Airglow
– Sito ufficiale della NASA